5 - Il mantra dell’autoriflessione

Il mantra


Gobinda Gobinda Hari Hari

Il significato

Gobinda: Dio, il sostenitore e il sostegno di tutto. Nella tradizione induista è uno dei nomi, in lingua sanscrita, con cui viene appellato Krisna o anche Visnu. In senso letterale il significato del nome Gobinda è "colui che si occupa delle vacche", colui che "protegge le mandrie".

Hari: il Dio, la bellezza, l’energia guaritrice che esiste intrinsecamente in ognuno di noi. Hari viene dalla parola Hara, che significa rimozione, rimozione della sofferenza, rimozione della negatività, rimozione del dolore. Mentre meditiamo su queste parole sviluppiamo la comprensione di questi stati, il che porta anche a liberarcene.

Questo mantra è molto semplice, ma le parole sono molto profonde. Quando mediti con questo mantra, incrocia le mani e appoggiale sulle tue spalle, come se ti stessi abbracciando. Senti la grazia e la gentilezza di Colui che si trova al centro del tue Essere. Coltiva la riflessione. Guarda dentro di te e percepisci la bellezza ed il miracolo di ogni tuo respiro.

I benefici

Sviluppa l’autoriflessione e aumenta la consapevolezza interiore. Rimuove le preoccupazioni, la negatività ed i dolori.

Permette di connettersi con il divino che è dentro di ognuno.

Discussione

3 commenti